Accedi al sito
Serve aiuto?

Territorio

La Sabina si estende dalle rive del fiume Tevere, a nord est della capitale, verso la catena appenninica dei Monti Sabini. Il paesaggio è costituito da una zona collinare (bassa Sabina) e da una più impervia e montuosa (alta Sabina) in cui è presente una importante estensione boschiva. Il paesaggio, fondamentalmente ancora incontaminato, non presenta importanti insediamenti di agricoltura intensiva. La natura topografica del territorio ha fatto si che si sviluppasse una importante e tipica coltivazione olivicola. Molti sono i borghi medioevali sorti su speroni montani o vette di colline facilmente difendibili, diventati oggi importante elemento di attrattività turistica grazie al consistente patrimonio artistico e architettonico. Molte sono le rocche, le abbazie ed i palazzi storici, mete turistiche importanti soprattutto per il bacino d’utenza della capitale. La viabilità non presenta strade a percorrenza veloce e si articola in un reticolo di strade comunali e provinciali. La carenza infrastrutturale non ha contribuito a frenare lo spopolamento dei borghi storici e il trasferimento della popolazione verso il fondovalle, nell’area sabina più vicina alla capitale e maggiormente collegata con la rete autostradale e ferroviaria.